Cerca nel Sito
About usServicesProductsContactSitemap
 
 


AbruzzoBasilicataCalabriaCampaniaEmilia RomagnaFriuli Venezia G.LazioLiguriaLombardiaMarcheMolisePiemontePugliaSardegnaSiciliaToscanaTrentino A. AdigeUmbriaValle d'AostaVeneto

Flora ProtettaFauna ProtettaCenni Storici

 

IL BAROCCO (17°-18° sec.)

Pittura. - Una prima reazione agli eccessi «manieristi » viene dalla bolognese Accademia degli incamminati, che sotto la guida dei Carracci propone un'arte più semplice e vicina alla natura, che apre la strada al Barocco. La vera rivoluzione che investe alle radici l'idealismo di cui si sono nutriti secoli di arte italiana viene però dal Caravaggio (1573-1610), la cui opera, improntata a un realismo crudo e senza compromissioni, ricca di scene e figure tratte dagli ambienti popolari, colpisce per la drammaticità compositiva e la violenza del taglio di luce fortemente chiaroscurale. L'esempio offerto dall'artista lombardo sarà poi seguito sia in Italia che in Francia da numerosi artisti chiamati appunto «Caravaggeschi». La pittura barocca, al pari dell'architettura, è caratterizzata dagli effetti di movimento, dalle prospettive rovesciate, dalle volute, dal gusto illusionistico del falso rilievo. I risultati maggiori sono raggiunti da Luca Giordano a Napoli e a Firenze, dai Tiepolo a Venezia, o ancora da Maina Preti e da Ribera a Napoli ; spesso la pittura integra l'architettura e da vita a ricche decorazioni dei soffitti (Sant'lgnazio a Roma, di Andrea Pozzo). Nel corso del 18° sec. si sviluppa a Venezia con Longhi, Canaletto e Guardi un'arte più serena.

Architettura e scultura. — Costruita a Roma nel 1568, la chiesa del Gesù diventa l'archetipo della chiesa barocca. Sotto l'influenza dei Gesuiti, architettura e scultura si indirizzano verso una fastosa teatralità, con le opere di Carlo Maderno, autore della facciata di San Pietro a Roma (1614), del Borromini, spirito tormentato cui si deve l'impianto ellissoidale della chiesa di San Carlo alle Quattro Fontane, e soprattutto del più fecondo di questi, il Bernini (1598-1680), che concepisce l'ampio colonnato di piazza San Pietro, l'ardito baldacchino e varie tombe all'interno della basilica, nonché numerose statue e fontane sparse per Roma. Un interessante sviluppo dell'architettura barocca si ritrova in Piemonte, grazie al Guarini e allo Juvara, in Puglia (soprattutto a Lecce) e in Sicilia, dove sorgono, sotto l'influenza dello stile plateresco spagnolo, edifici di sontuosa e raffinata fantasia decora­tiva.

Notizie Storiche

<- Precedente                                                                                                               Successiva ->


Sei il visitatore n°::

43

Chi Siamo | Servizi | Prodotti | Contatti | Mappa del Sito

Privacy | Copyright | Disclaimer
All Rights Reserved 2004. http://www.dinamic.it Design by Giacomini & C. - Cesano Maderno (MI)