Cerca nel Sito
About usServicesProductsContactSitemap
 
 


AbruzzoBasilicataCalabriaCampaniaEmilia RomagnaFriuli Venezia G.LazioLiguriaLombardiaMarcheMolisePiemontePugliaSardegnaSiciliaToscanaTrentino A. AdigeUmbriaValle d'AostaVeneto

Flora ProtettaFauna ProtettaCenni Storici

 

Allungata per 1.300 km da Nord a Sud, l'Italia protende come un molo il suo caratteristico źstivale╗, al centro del Mediterraneo, tra la Spagna e la Grecia, beneficiando cosý di una straordinaria varietÓ di climi e di paesaggi. La caratterizzano un rilievo aspro e accidentato - le pianure coprono appena un quarto dei 301 262 km2 della sua superficie complessiva - e un enorme sviluppo delle coste (quasi 7.500 km) bagnate da quattro mari (Ligure, Tirreno, Ionio e Adriatico).
Le Alpi, nate da un corrugamento avvenuto nell'era terziaria, costituiscono una gigantesca barriera difensiva, dotata nel contempo di un formidabile potenziale idroelettrico. L'arco alpino Ŕ valicato da numerosi passi e attraversato da gallerie che uniscono l'Italia alla Francia, alla Svizzera e all'Austria. Ai suoi piedi si estendono vari laghi di origine glaciale incassati tra i monti, e pi¨ a Sud la vasta e fertile pianura del Po.
Formatasi poco dopo le Alpi, in seguito a un corrugamento terziario, la lunga catena degli Appennini, che si innesta sulle Alpi non lontano da Genova e si prolunga fino alla Sicilia, divide la penisola in due parti sottoposte a influssi diversi e rimaste a lungo indipendenti l'una dall'altra. Il rilievo appenninico, essenzialmente calcareo e argilloso, presenta altitudini notevolmente pi¨ modeste rispetto alle vette alpine.
L'arco di territorio che si estende da Napoli alla Sicilia Ŕ da sempre sottoposto a una violenta attivitÓ sotterranea : fenomeni vulcanici, bradisismi, terremoti, modificano periodicamente il rilievo di questa estrema parte d'Italia.
La vegetazione e l'utilizzazione agricola dei suoli corrispondono approssimativamente alla ripartizione geopolitica del paese in grandi regioni.

L'Italia Ŕ suddivisa amministrativamente in 20 regioni, tra cui ve ne sono 5 a statuto speciale (Friuli-Venezia Giulia, Sardegna, Sicilia, Trentino-Alto Adige e Valle d'Aosta).

Il territorio complessivo dello Stato Ŕ di 301.401 Km▓, mentre la popolazione ammonta a 57.844.000 abitanti. Di seguito sono riportati alcuni dati significativi.

Regione pi¨ estesa: Sicilia 25.707 Km▓
Regione meno estesa: Valle d'Aosta 3.264 Km▓

Regione pi¨ popolata: Lombardia 9.122.000 ab.
Regione meno popolata: Valle d'Aosta 120.500 ab.

Regione con maggior densitÓ: Campania 425 ab/Km▓
Regione con minor densitÓ: Valle d'Aosta 37 ab/Km▓
Punti estremi
NORD: Vetta d'Italia (Trentino-Alto Adige)
SUD: Punta Pesce Spada, Lampedusa (Sicilia)
EST: Capo d'Otranto (Puglia)
OVEST: Rocca di Chard˛nnet (Piemonte)

TRA PARCHI E NATURA

Nonostante la massiccia presenza dell’uomo in ogni territorio della penisola italiana, sono ancora molte, fortunatamente, le oasi naturalistiche che da qualche tempo godono di tutela a sempre maggior attenzione da parte delle autoritÓ e dell’opinione pubblica.

Parchi e riserve naturali, terrestri e marine, stanno punteggiando di “verde” le carte geografiche del nostro paese, per˛ non Ŕ sufficiente dare un colore diverso su una mappa ad un’area per trasformarla in zona protetta! E’ necessaria la cura, il rispetto e l’amore di ogni persona.

Conoscendo le meravigliose peculiaritÓ di un territorio (e quasi ogni angolo del nostro paese possiede caratteristiche uniche), Ŕ impossibile non sentirsene “tutori”, trasformandosi in custodi e promotori delle bellezze della natura, ma anche degli ambienti “colonizzati” dalle culture tradizionali dell’uomo, per millenni elemento armonico in equilibrio con la natura.

 


Sei il visitatore n░::

43

Chi Siamo | Servizi | Prodotti | Contatti | Mappa del Sito

Privacy | Copyright | Disclaimer
All Rights Reserved 2004. http://www.dinamic.it Design by Giacomini & C. - Cesano Maderno (MI)