Cerca nel Sito
About usServicesProductsContactSitemap
 
 

Dinamic.it

16/06/2004

Dinamic.it torna on-Line con la nuova veste grafica. Essenziale  sobria e funzionale. Buon Lavoro

Novità

06/05/2005 16:28

A Dinamic.it e' stata implementata una nuova e bellissima sezione chat. Visitate le Stanze, seguendo il link in Servizi, Chat. Buon Divertimento.

Approfondimenti
L'Acquisto
La Ristrutturazione
La Manutenzione
Le Banche
I Mutui
Le Assicurazioni
La Locazione ed il Condominio

Area Privata

Username:
Password:

Registrati

WebMail

Buona Notte

Username:

Password:

@dinamic.it
@motoshop.org
@aruba.it

Link Sponsorizzati

Link Sponsorizzati

Link Sponsorizzati

Link Sponsorizzati

 
Glossario Immobiliare


A - B - C - D - E - F - G - H - I - L - M - N - O - P - Q - R - S - T - U - V - Z

 

 

PARAMETRO DI INDICIZZAZIONE Indice finanziario che determina il tasso di un mutuo variabile.
PARAMETRO DI INDICIZZAZIONE

Indice finanziario che determina il tasso di un mutuo variabile.

PATTO DI DEROGA Forma di contratto di locazione abitativo, ora non più vigente, che prevedeva deroghe, cioè eccezioni, alla legge sull’equo canone (n. 395/1978).
PERIZIA Risultato di indagini eseguite da un consulente tecnico abilitato.  In campo immobiliare, può trattarsi di stime di valore, di costo, di danni e relativi risarcimenti, dell’esistenza di determinate realtà (per esempio inquinamento acustico o di fumi).
PIANO DI AMMORTAMENTO Elenco di scadenze e di rispettive rate da pagare di un mutuo, in genere ulteriormente suddivise in quote capitale e interessi.
PIANO DI LOTTIZZAZIONE (Legge 765/67) Piano particolareggiato finalizzato a subordinare l’edificazione privata a opere di urbanizzazione (strade, parcheggi, reti elettriche ed idriche, verde pubblico, eccetera), prevalentemente per zone scarsamente urbanizzata o di espansione anche abusiva.
PIANO DI RECUPERO (Legge 457/78). Si tratta di una sorta di PP (Piano particolareggiato) che in sostanza liberalizza la burocrazia urbanistica in “ambiti urbani” ristretti, individuati dai comuni , con procedure accelerate che tra l’altro evitano l’approvazione regionale prevista per i PP. Dovrebbe riguardare più il recupero edilizio che quello urbanistico e attenersi al PRG.
PIANO PARTICOLAREGGIATO (Legge 1150/42) Piano di attuazione in dettaglio e su scala più ristretta del PRG , con possibilità di espropriare aree e regolare l’attività edificatoria.
PIANO REGOLATORE GENERALE COMUNALE (Legge 1150/42) E’ il principale strumento di pianificazione urbanistica e gli è stato riconosciuto dalla giurisprudenza la natura di atto normativo. Prevede non solo la programmazione urbanistica del territorio urbano, ma spesso scelte puntuali relative alle grandi infrastrutture, la rete viaria principale, alle zone di espansione. Ha spesso “usurpato” parte delle funzioni dei Regolamenti edilizi e dei piani particolareggiati. In vigore fino alla sua sostituzione, sconta spesso il fatto di essere superato dai fatti, e da numerose varianti che ne hanno snaturato gli scopi.
PASSO CARRABILE Richiesta di affissione cartello Passo Carrabile

Per ottenere l'autorizzazione all'installazione del cartello occorre presentare domanda apposita all´ufficio competente.

Tale domanda dovrà contenere l'esatta ubicazione e le dimensioni del passo carrabile.

Per l'apertura di passo carrabile al di fuori della delimitazione del cartello che delimita la competenza del Comune di Molinella, occorre rivolgersi direttamente alla Provincia di Bologna.
PARTICELLA CATASTALE Terreno o unità immobiliare nella rappresentazione dei fogli catastali che appartiene a una stessa "ditta catastale" (proprietario, società ecc.) ed ha unica qualità, classe, destinazione.
PARTITA CATASTALE E' il documento in cui dovrebbero essere elencate in Catasto tutte le unità immobiliari possedute dalla stessa "ditta catastale" (cioè cittadino, società ecc.).
PERMESSO DI COSTRUIRE Se si vuole realizzare una nuova costruzione su un'unità di suolo in precedenza inedificato o che ospitava costruzioni di categoria diversa, è necessario richiedere un Permesso di costruire.

La nuova costruzione di edifici, impianti o infrastrutture è soggetta a semplice DIA (Inizio attività opere di edilizia) a condizione che i piani urbanistici contengano tutti gli elementi richiesti per gli interventi.
PERMUTA Scambio di un bene con un altro, con pagamento in denaro delle differenze a chi cede il bene di maggiore valore. Quando lo scambio di abitazioni avviene tra due proprietari si pagano le imposte solo sull'abitazione di maggior valore.
PERTINENZA Porzione autonoma di fabbricato legata all'immobile principale da un rapporto di servizio, per volontà del proprietario e per sua reale destinazione. Può anche essere dotata di autonoma rendita catastale. Ad esempio un box, una cantina o un solaio rispetto all'appartamento situato nello stesso fabbricato. Le pertinenze ai fini Irpef e imposte di trasferimento godono dello stesso trattamento applicato all'immobile principale. Quindi se si acquista un box di pertinenza a una "prima casa" si pagherà l'aliquota ridotta.
PIGNORAMENTO Atto con cui si inizia l’espropriazione forzata di beni del debitore: consiste nell’ingiunzione da parte dell’ufficiale giudiziario di astenersi a sottrarre i beni dalla garanzia del credito.
POLIZZA GLOBALE FABBRICATI Polizza a garanzia del fabbricato (in genere condominiale) nella quale coesistono più garanzie e rami diversi (incendio del fabbricato, cristalli, infortuni del portiere, ecc.).
POLIZZA MULTIRISCHIO ABITAZIONE E’ il corrispondente della polizza globale fabbricati, quando stipulata da un singolo proprietario.
PREAMMORTAMENTO DEL MUTUO Periodo iniziale in cui sono previste rate ridotte costituite solo da quote di interesse (e non di capitale) sul mutuo.
PRELAZIONE Diritto di vedersi offrire un bene prima di altri e a parità di condizioni. Si applica nelle vendite dei terreni agricoli (e quindi anche dei rustici loro pertinenze): in questo caso chi vende deve dare la preferenza al confinante. Può essere prevista anche nelle locazioni residenziali quando il proprietario vende. La prelazione è invece obbligatoria nelle locazioni di negozi.
PRIMA CASA Nel linguaggio corrente è sinonimo di abitazione principale. In quello fiscale è cosa diversa: rappresenta il primo immobile in proprietà o possesso a una persona, per il quale si possono godere agevolazioni fiscali sui tributi per i trasferimenti (acquisto, vendita, eredità, donazione). Non è necessario che sia adibito a dimora abituale del contribuente o dei suoi familiari anche se deve comunque essere nel comune di residenza. Il titolare non deve essere proprietario, neppure per quote o in comunione con il coniuge, su tutto il territorio nazionale, dei diritti di proprietà, usufrutto, uso, abitazione e nuda proprietà su altra casa di abitazione acquistata con le agevolazioni prima casa previste dalla normativa in vigore e da quella precedente.
PRIME RATE ABI Costo del denaro per i migliori clienti stabilito dall'Abi (Associazione bancaria italiana). Si adopera per il calcolo delle variazioni dei mutui.
PRIVILEGIO Prelazione che ha un creditore rispetto ad altri creditori (detti chirografari), sul soddisfacimento di quanto dovutogli.
PROCURA Atto con cui una persona (rappresentato) conferisce a un’altra (rappresentante o procuratore), l’incarico di rappresentarla concludendo uno o più  contratti. La procura può avere o non avere limiti ben precisi. Il rapporto tra rappresentato e procuratore può essere di diverso tipo, per esempio un mandato (vedi) o anche un rapporto subordinato di rappresentanza in una determinata zona.
PROMISSARIO ACQUIRENTE E VENDITORE Chi, in un preliminare di acquisto (compromesso), si impegna ad acquistare o a vendere.
PROVVIGIONE
Compenso dovuto al mediatore sia dal venditore che dal compratore, quando un affare è stato concluso grazie al suo intervento. Comprende le spese ma in nessun caso l'IVA
PUBBLICITA'
(Installazione mezzi pubblicitari)
Autorizzazione per l'installazione di mezzi pubblicitari

Per ottenere l'autorizzazione all'installazione di mezzi pubblicitari (insegne, cartelli, bacheche, targhe e striscioni pubblicitari) occorre presentare domanda al Sindaco, sullapposito modulo di richiesta corredato da marca da bollo da €. 10,33.

Nel modulo di richiesta dovranno essere indicate esattamente le dimensioni, l'ubicazione, la dicitura della scritta pubblicitaria, la specifica se mono o bifacciale, la specifica se o meno luminosa e, ove necessario, l'autorizzazione del condominio.

Dovranno essere allegati un bozzetto dell'insegna e una o più foto dell'immobile.

A seguito del rilascio dell'autorizzazione dovrà essere pagata la relativa tassa di pubblicità.

Sei il visitatore n°:
43

Chi Siamo | Servizi | Prodotti | Contatti | Mappa del Sito

Privacy | Copyright | Disclaimer
All Rights Reserved 2004. http://www.dinamic.it Design by Giacomini & C. - Cesano Maderno (MI)